Skip to content

mamme groupies

11 luglio 2010
by

L’unica e ultima volta che sentii parlare dei Dead or Alive, tipica band glam-pop anni Ottanta, fu grazie al successo di You spin me round.

Stamattina, sfogliando le pagine di cronaca genovese del Secolo XIX, mi sono imbattuto in un’intervista a Steve Coy, che dei Dead or Alive era il batterista. Coy, nato e cresciuto a Liverpool, a quanto pare si è trasferito da qualche anno a Bogliasco, località costiera a me molto cara distante solo una manciata di chilometri da Genova. Lo ha fatto per amore: approdato in Liguria per assistere il suo partner musicale Pete Burns, vero drogato di chirurgia plastica salvato da un medico-fan bogliaschino che gli ha ricostruito il volto dopo un intervento alle labbra riuscito male, Coy si è innamorato della traduttrice di Burns, la bionda Marina.

Ordinaria storia da rockstar, direte voi. Il fatto è che quella Marina, nelle foto di oggi più bella di un tempo, la conosco benissimo: era un’amica di mia madre. E ora non faccio altro che sognare che mia madre, smessi i panni della pensionata 68enne, si trasformi nella groupie number 1 dei redivivi Dead or Alive seguendoli in capo al mondo, dalle balere di Bagnacavallo fino ai più sordidi pub australiani.

Annunci
One Comment leave one →
  1. leppie permalink
    13 luglio 2010 00:01

    Ho visto una foto recente di Burns, non ho dubbi che Marina sia molto più bella.

    In realtà il commento serve a dire che ho visto il nuovo blog, e ora lo leggerò. In quanto al mio, devo trovare delle idee…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: