Skip to content

la santa

1 aprile 2009
by

Ho sempre pensato che i topi fossero creature sordide ed infernali. Non serve far ricorso alla psicanalisi per spiegare la mia idiosincrasia verso i roditori delle fogne. A confermare il loro diabolico operato la descrizione che Juenger fa di queste “creature ripugnanti” le quali, nel corso della Prima Guerra mondiale, raccontata in presa diretta nel suo Nelle tempeste d’acciaio, si distinguevano per la “loro segreta attività di divoratori di cadaveri nelle cantine del villaggio”.

Da oggi voglio rispolverare una vecchia usanza popolore: la devozione verso Santa Gertrude di Nivelles, protettrice dalle invasioni di topi, solitamente ritratta mentre un ratto le morde una parte del corpo.

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 1 aprile 2009 11:36

    io odio talmente tanto quelle bestiacce immonde che mi iscrivo senz’altro tra i massimi devoti della Santa

    Sancta Gertrude Nivellensisorapronobis!

  2. 1 aprile 2009 19:43

    sto cercando di acquistare migliaia di santini della benemerita Gertrude. Mia intenzione è distribuirli in ogni angolo dei vicoli. Ma di sicuro ne avanzerà qualcuno per gli amici. Abbi fede.

  3. anonimo permalink
    1 aprile 2009 20:46

    finche’ si mangiano i cadaveri a me sta anche bene, il problema e’ quando si accaniscono sui vivi

  4. 29 aprile 2009 17:06

    Ehi, ma allora ci sei!
    Povera santa, ma non è meglio comprarsi un bel soriano?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: