Skip to content

6 ottobre 2005
by

Che Toscani venga censurato da altri pubblicitari suoi concorrenti, pare assurdo. Che ci si scandalizzi per atteggiamenti "confidenziali" tra maschi è ben fuori luogo in un mondo bombardato da immagini di tette e culi e tessuto adiposo non meglio identificato. Il vero scandalo, però, sono i vestiti della Ra-re: avete visto quanto sono brutti e scialbi?

Annunci
13 commenti leave one →
  1. 6 ottobre 2005 14:19

    Assolutamente d’accordo su quanto sia fuori luogo gridare “allo scandalo” per foto di questo tipo. Ai vestiti devo dire che non ho fatto caso, rapita dalla novità delle immagini (il che non è proprio un punto a favore del marchio, che evidentemente produce abbigliamento talmente mediocre da non attrarre la minima attenzione, ma insomma….).

  2. 6 ottobre 2005 14:30

    la parola giusta è mediocri, brava: ci ho pensato su mezz’ora e non mi veniva in mente…

  3. 6 ottobre 2005 16:53

    E Shylock ci ha risparmiato le scarpe…

    Poi la foto è proprio brutta, come la mano su pacco…

    Leppie

  4. 6 ottobre 2005 17:07

    Beh, Leppino, se la foto è proprio brutta, devo ammettere che quella che ho trovato io lo è ancora di più: tutta sgranata e ombrosa. Le scarpe a punta sono comunque da manuale. Degli orrori.

  5. 6 ottobre 2005 17:51

    caro shylock, concordo su tutto ma preciso che per fortuna i membri della iap non sono creativi pubblicitari, ma burocrati e markettari.

  6. 6 ottobre 2005 17:58

    la categoria che si difende…
    grazie per la precisazione, mi fido 🙂

  7. 7 ottobre 2005 04:33

    Mah…a me pare tutto fuorché scandalosa. Mi sforzo e non riesco ad immaginare davvero gli “adulti turbati” da una foto così…
    Oltretutto inverosimile: ricorda la barzelletta delle elementari “sapete cosa fanno 2 froci sulla neve? Si tirano le palle”; laddove è evidente che nella realtà non se le tirano…
    Alla fine pure Toscani che vuol far l’illuminato ci propina l’ennesimo cliché della “gaia casa” i cui abitanti -che non hanno un cazzo da fare- sgambettano giulivi sul sofà.

  8. 7 ottobre 2005 09:24

    questo commento qui sopra risulterà anche a nome shylock ma non mi appartiene. Intrusione telematica? indagheremo…

  9. 8 ottobre 2005 22:10

    oddio, sono proprio rintronata io.
    Credevo fosse una pubblicità di divani.
    :-))))))))))))))))

  10. 9 ottobre 2005 00:06

    Io mi sconvolgo per la paccata: me pare ‘na mano caduta per caso lì! E i due staranno ridendo perché guardano la Talpa in tivvù, comodamente spaparanzati sul divano con vestiti che ma parono una versione adulta dei capi Energie?

    Misteri…

  11. 9 ottobre 2005 14:10

    cara je ne…, sei già la seconda che si confonde… se fossi in quelli della Rare mi farei dare i soldi indietro da Toscani, ché tutti credono si tratti di una pubblicità o una campagna pro gay.

    al nostro caro monsieur, hai ragione, anzi, quello è la manata tipica che si scambiano due amici che guardano programmi notturni per soli uomini… come dire, hai visto che tette quella, hai visto che culo quell’altra… e intanto, manate di qua, manate di là.

  12. 9 ottobre 2005 15:00

    “Il vero scandalo, però, sono i vestiti della Ra-re: avete visto quanto sono brutti e scialbi?”
    Beh, non posso che darti ragione.
    Il Jeans del ragazzo a destra e il maglione di quello a sinistra sono davvero inguardabili…

  13. 11 ottobre 2005 00:07

    in effetti quelli della rare sono gli ennesimi polli, che pagano Toscani perchè faccia pubblicità solo a se stesso.
    che furbata, eh?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: