Skip to content

SHYLOCK SAYS

1 maggio 2005
by

Buongiorno, sono Selfs. e oggi mi va di rispondere a certe cose che sono state scritte qui da Shylock. Se ne avete abbastanza della questione volgarmente indicata con la formula "matrimonio gay"* saltate il post oppure andate a cazzeggiare da un’altra parte. Qui di seguito intendo rispondere alle fumose osservazioni di Bastiancontrario Avvocatodeldiavolo Shylock sull’argomento.

Shylock dice: "l’approccio riformista che i gay leader, Grillini, il nostro amico Nichi, dimostrano, secondo me alla lunga paga".

Ma in che mondo vivi? Se almeno riuscissi a fare un esempio. I personaggi che citi sicuramente hanno il merito di avere rappresentato pubblicamente l’immagine del Frocio Che Fa Cose Normali Persino Noiose, come fare l’ospite al Maurzio Costanzo Show e vincere le elezioni. Quanto al resto, le gloriose organizzazioni di cui dici non sono capaci neanche di mettere in piedi un banchetto per le gazzose.

Shylock dice: "Non tener conto che l’Italia, non solo è un paese cattolico, ma è il paese in cui ha sede il Papato, mi pare insensato ed intollerante …"

Dici minchiate. Attribuisci ai cattolici una intolleranza che non esiste. Ma se anche avessi ragione, se anche i cattolici fossero quei mostri che dici, allora sarebbe sbagliato lo stesso. Sarebbe come quando la sinistra italiana invocava la tolleranza nei confronti dei talebani. I talebani lapidavano le adultere e Miriam Mafai su Repubblica teorizzava il relativismo culturale. Ma, ribadisco, l’intolleranza che si attribuisce ai cattolici è marginale e quelli che la citano cercano solo un pretesto per coprire la propria intolleranza.

Shylock scrive: "… a me questo bisogno di essere tutti uguali (…) pare insano, pare frutto dell’incapacità di accettare se stessi e di un bisogno mediocre (anche se comprensbile) di normalizzarsi".

Quando dici le cazzate, dille fino in fondo. Aggiungi che lo stesso discorso lo faresti nei confronti delle donne, di chi percepisce un reddito inferiore ai 100 mila euro l’anno, di chi è privo di titolo di studio accademico eccetera. Perché devono votare?

Shylock scrive: "Walter Siti, omosessuale dichiarato, ha sostenuto, optando, di conseguenza, per i PACS francesi, che il desiderio di matrimonio di certi omosessuali a lui faceva venire più in mente un senso d’inferiorità verso le coppie etero, verso la famiglia tradizionale, che non il bisogno di veder riconosciute le proprie unioni".

Neanche mia zia dice più "omosessuale dichiarato". Quanto a Walter Siti, siete in due a dire la stessa cazzata, tu e uno che di mestiere fa l’esponente di spicco di una cosa chiamata "letteratura omosessuale", scrive storie di froci nascosti, perversi o marchettari e probabilmente è a suo agio nella nicchia rétro del frocio da salotto. Perché mai uno così dovrebbe reclamare eguaglianza e parità? Lui riproduce l’immagine di una omosessualità maledetta, che si compiace della propria marginalità. Perché mai un "omosessuale dichiarato" (come dire reo confesso) dovrebbe desiderare di uscire da una simile gabbia dorata? Il problema è che non tutti ci vogliono stare, ammesso che ci sia posto. E che la realtà è un’altra cosa.
(
Non avere un diritto genera senso di inferiorità. Ma questo Walter Siti dev’essere un genio!)

Shylock scrive: "non è che siamo alla lotteria dei diritti, chi è più fortunato (o più forte) si becca più diritti degli altri".

A me mi pare che siamo alla lotteria delle cazzate, e tu hai vinto. Va bene che vivi nell’Ottocento, ma qui da noi funziona proprio così: se alzi la testa e lotti, conquisti i diritti altrimenti subisci i privilegi degli altri. Inoltre, questa tua concezione dei diritti come una coperta troppo stretta è veramente curiosa, soprattutto in questo caso. Non mi risulta che ci sia un ammontare massimo annuo di matrimoni, inteso come risorsa scarsa da spendere strategicamente e da riservare a una categoria privilegiata, in questo caso gli eterosessuali. Al contrario, si sposano cani e porci (purchè risultino di sesso diverso).

Shylock scrive: "Che cosa vogliono ottenere i gay, di essere come tutti gli altri o di vedere riconosciuti certi, sacrosanti, diritti? perché se si vuole essere come tutti gli altri, allora si cade nel solito discorso: tutti devono avere il diritto a non essere poveri, ad essere amati, ad essere rispettati. purtroppo, però, la natura è ingenerosa, fa nascere alcuni belli ed altri brutti, alcuni intelligenti e tanti sciocchi, alcuni ricchi da paura ed altri poveri da spavento, alcuni froci ed altri etero… che facciamo? che aggiustamenti usiamo? la storia ha dimostrato che il livellamento di matrice collettivista ha creato nuove diseguaglianze, nuova sofferenza, nuova disperazione".

Anche le tue considerazioni provocano sofferenza e disperazione. Che facciamo, ti togliamo il diritto alla parola? Non stiamo parlando del diritto dei biondi a rinascere castani, o del diritto dei froci a rinascere etero. Stiamo parlando dell’eguale accesso a una formula giuridica che infatti è riconosciuto a belli e brutti, ricchi e poveri. Stiamo parlando del diritto alla normalità e alla eguaglianza. Il concetto infatti fa schifo ai froci-macchietta e ai froci di mestiere. Non è un caso che costoro non lo vogliano.

Shylock scrive: "Con ciò, non voglio dire che il matrimonio gay comporterebbe sangue e lacrime, ma che l’oltrepassare alcune certezze, che a me paiono incontrovetibili, spesso ha generato mostri."

Nel dire questa cazzata stai accampando il diritto ad "alcune certezze" sulla base di una insicurezza borghese veramente futile. Per fortuna non eri in Alabama quando hanno abolito la schiavitù dei negri, o in Sudafrica quando hanno tolto l’apartheid. Saresti morto di incertezza. In compenso rimpiangi di non aver fatto in tempo a proporre qualche articolo su "La difesa della razza". C’est la vie.

Shylock scrive: "Ogni condizione ha i suoi vantaggi e svantaggi. se non si considera vero neppure questo, si entra nel patologico…"

Ma perché ti sto a rispondere?

(*) il dibattito indicato come "matrimonio gay" riguarda in realtà l’eguaglianza dei cittadini di fronte all’istituzione del matrimonio.

Annunci
16 commenti leave one →
  1. anonimo permalink
    1 maggio 2005 18:33

    Bel post 🙂

    ì Mora

  2. 2 maggio 2005 13:08

    Self va punito. Linguaggio troppo diretto, poco mediato. La filosofia del blog vuole che tutti esprimano idee incocigliabili con falso rispetto, diplomazia, e acuta ruffianeria. Quindi sta sera paherà la cena ad Ebu e a Shylock, che è venuto a trovarci nella capitale

  3. 4 maggio 2005 08:33

    hahahahahaha!! (commento al commento)

    —>segue altro commento
    care amiche (donne, bimbe, paradonne e similari): non è che Adamo si sta riacchiappando la costola perchè ne ha piene le scatole di Eva? ovvero che l’uomo arriverà a fare l’uovo pur di non dover avere a che fare con noi?
    :o((

  4. 4 maggio 2005 16:54

    lascali perdere questi due!

  5. anonimo permalink
    5 maggio 2005 14:04

    Però!Che MAZZUOLATA!!!

    Margot

  6. 5 maggio 2005 14:48

    Come è andato il vostro incontro di ieri sera con Lucia alonzi????
    M.

  7. 6 maggio 2005 10:12

    La parola a Lucia!

  8. 6 maggio 2005 15:30

    Beh..direi che la serata è stata veramente unica: me ne vado a Roma e in un colpo solo conosco Ebu, Shylock e Lucia….devo dire che io non ero aggiornata sulla vicenda Alonzi(mea culpa) ma da adesso non mi perderò più nulla…
    Lucia sei tutti noi!

  9. 6 maggio 2005 16:18

    Ecco, anche stuzzichina è diventata un alonziana, proprio ora che il centrodestra sta affondando.. Siamo spacciati (a meno di una bella conversione di lucia all’udeur)

  10. 10 maggio 2005 14:17

    Blog In Progress
    Il 21 Maggio alle ore 16.00 il mondo dei bloggers di diverse piattaforme blog si incontreranno negli studi di Nessuno tv a Roma,
    per un evento che sarà unico nel suo genere: una maratona bloggers a favore del voto al referendum per la legge 40.
    Si o No, vota però!!!! Questo l’appello del mondo on line.
    Se condividete questo atteggiamento e se condividete questo appello: http://www.liberalcafe.it/maratonabloggers.htm (firmatelo!!!) allora vi chiediamo di prendere il banner che trovate in uno dei blog a supporto dell’iniziativa e di inserirla con il testo sotto nella homepage del vostro blog.
    pe contatti: bloginprogress@fastwebnet.it

    E’ arrivato il momento di rendere quella che è la forza virtuale dei bloggers una marea per abbattere l’astensionismo del 12 e 13 giugno.

    http://www.alcestis.ilcannocchiale.it
    http://www.galileo.ilcannocchiale.it
    http://www.giugen.ilcannocchiale.it
    http://www.generazioneelle.ilcannocchiale.it
    http://www.liberalcafe.ilcannocchiale.it
    http://www.brunopellegrini.ilcannocchiale.it

  11. 11 maggio 2005 08:30

    Che fine abbiamo fatto? Aspetto con ansia un tuo post 🙂

  12. 11 maggio 2005 09:04

    oggi è l’11!!
    QUANDO SI POSTA???????
    (lucy)

  13. 11 maggio 2005 11:39

    dieci fantastici giorni di lavoro/vacanza a Roma a trovare Ebu, Lucia Alonzi con brevi apparizioni di Stuzzichina e Selfs. (poi partito per la legione straniera).
    ora si torna al duro lavoro di blogger

  14. 12 maggio 2005 10:06

    io sono stanco di bloggare. Forse inizio a vivere

  15. 3 luglio 2005 21:35

    un punto a selfsurfer.
    Nella mia istruttiva trasferta oltralpe ho scoperto la triste storia di una baldanzosa coppia gaia con un lui spagnolo e l’altro lui colombiano (ma entrambi di casa a parigi). Ebbene, il pacs, che avrebbero volentieri contratto, non estende al sudamericano i benefici della nazionalità del “coniuge” con rischio di venir espatriato facilmente. non ci avevo pensato. ma forse basterebbe fare dei pacs migliori.

  16. 4 luglio 2005 11:39

    Voi altri moderati falsi pragmatici falsi sgamati ma molto convinti di aver capito tutto fate tutti i pacs che volete. L’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge senza discriminazioni ideologiche e idiote è l’unica cosa che conta per quanto mi riguarda.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: