Skip to content

la repubblica necrofila

24 aprile 2005
by

Conoscevamo il regno delle tenebre, dominato da morti viventi e succhia sangue; ma, non possiamo scordare, in epoca di celebrazioni, la repubblica della morte, meglio nota come Repubblica Sociale Italiana (quella di Salò, per intendersi). Sì, perché il sessantennale della Liberazione, si porta dietro, come ogni anno, oltre alle polemiche del caso, anche la voce degli sconfitti, di quelle centinaia di migliaia che scelsero di seguire Mussolini e di combattere per quelli che giudicavano essere la patria e l’onore. E di optare, così, per la morte.

Il cupio dissolvi che muoveva non pochi giovani repubblichini a me ha sempre incuriosito, di quella curiosità morbosa ed inquietante che solo il trionfo dell’irrazionalità può generare. Carlo Mazzantini ha scritto, anni fa, un bel libro, A cercar la bella morte, in cui racconta quel sinistro desiderio di servire i presunti valori nazionali che poteva condurre verso la seduzione della morte, verso un’abnegazione di sé ripagata dalla possibilità di eternizzare la patria, la fedeltà, l’onore per i quali si combatteva. Un simile, sanguinoso e necrofilo culto, a me in parte rimanda alla nichilista follia di quei kamikaze che si fanno esplodere nei mercati, sugli autobus, nelle discoteche convinti che il loro sacrificio potrà servire a render viva un’Idea.

Annunci
11 commenti leave one →
  1. 24 aprile 2005 18:48

    Beh, morire per delle idee è molto nobile. Tutto dipende dalle idee per le quali si decide di compiere il sacrificio supremo e da chi si intende coinvolgere nella scelta. Se scelgo di immolarmi ad un’idea non devo per questo coinvolgere gli altri. In questo sta la differenza tra violenza e non violenza.

  2. 24 aprile 2005 20:05

    Mah…

  3. anonimo permalink
    24 aprile 2005 22:54

    mah per il mio post o mah per il commento qui sopra che anche a me suscita qualche perplessità.

    shylock

  4. anonimo permalink
    26 aprile 2005 10:39

    “Morire per delle idee, l’idea è affascinante/ per poco io morivo senza averla mai avuta,/ (…) moriamo per delle idee, va bé, ma di morte lenta,/ va bé, ma di morte lenta (…)”

    Margot

  5. anonimo permalink
    26 aprile 2005 10:45

    E’ Ceronetti in persona che parla e che vorrebbe ripristinare la messa in latino…anche per migliorare la conoscenza di questa bella lingua maltrattata…: si dice “cupio dissolvi” non “cupio dissolvis”!. Viva Ratzinger!!!

    Margot

  6. 26 aprile 2005 11:36

    margot, ogni tuo commento è per me una gioia al punto tale che correggo le sviste e purifico il linguaggio al tuo passaggio. Come è possibile, però, che nel giro di una settimana siano diventati tutti ratzingeriani? tra gli amici, sento solo convertiti. Ora, sì sa, Dio ci scampi dallo zelo dei neo-convertiti, i più fanatici in assoluto.
    Ma tu ce l’hai un blog, margottina?

  7. anonimo permalink
    26 aprile 2005 12:04

    Ironia shylock, ironia…non sono ratzingeriana, né neo-convertita…Ratzinger mi sembra cmq una persona piuttosto intelligente, che sa il fatto suo, io però preferisco il suo amico, hans kueng!….
    No non ho un blog, mi dispiace…vado sui blog degli altri ;-)….

  8. 26 aprile 2005 12:25

    per margot:
    de gustibus (correggimi, ti prego, se sbaglio…): io preferisco ratzinger. kung l’ho sentito e letto ma non mi convince, astrattismi che non mi seducono.

  9. 26 aprile 2005 13:08

    Margot, apri un blog. E’ un ordine. Oppure iscriviti a splinder che ti inseriamo fra gli iscritti a Shylock, così che non dovrai limitarti a profondere il tuo verdo dalle retrovie dei commenti, ma sarai in testa, con post veri e vibranti, tutti per te, tutti tuoi. Orgogliosamente

  10. 26 aprile 2005 13:11

    si dice verbo, ebu, non verdo (è per difenderti da margot…)

  11. anonimo permalink
    26 aprile 2005 15:37

    Beh dai non c’è niente da profondere…Se mi dite come si fa posso iscrivermi al vostro paparazzingeriano blog…vado su iscriviti?

    ciao

    Margot

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: