Skip to content

30 marzo 2005
by

 Che qualche comunista in giro ci sia ancora, non c’è dubbio: quelli di rifondazione ed i cossuttiani ricordano la loro appartenenza nel nome del partito, quelli del correntone ds sono, in parte, comunisti nelle idee. Ma che, come Berlusconi va ormai dicendo da anni, tutto ciò che non è berlusconiano, sia direttamente bolscevico, par strano. Anche oggi, alla riunione dei giovani di Forza Italia, a Firenze, il Cav. le ha sparate grosse.

Tuttavia, non crediate che questo post sia del genere moralisteggiante. Che i comunisti italiani, tanti o pochi, siano dei relitti della storia, è inutile che ce lo ripetiamo. Ma se quell’aut-aut, o me o il paese in mano ai comunisti, ripetuto da Berlusconi dieci, cento, mille volte seduce le masse, fa guadagnare voti al centro-destra, allora credo sia legittimo che Berlusoni lo pronunci.

In un’età post-ideologica vince la retorica. E chi, inventando di più, capta maggior consenso, vince. Oltre i moralismi di tanti illusi benpensanti. Me compreso.

Annunci
13 commenti leave one →
  1. anonimo permalink
    30 marzo 2005 22:49

    Magari si trattasse ancora di retorica. Credo che quello a cui assistiamo oggi sia invece l’esatto opposto. L’arte della retorica cerca di costruire, al di là della veridicità o meno del messaggio che vuole trasmettere, una logica di pensiero che sia coerente e che sostenga inequivocabilmente la tesi dell’oratore.
    E non esiste qualità più estranea al Presidente del Consiglio se non quella della coerenza: il suo modo di comunicare ha ormai legittimato l’odiosa pratica di dire tutto e subito dopo il contrario di tutto, senza remore, senza pudore nè vergogna.
    La comunicazione ha perso di valore, veniamo considerati come degli ignoranti della peggior specie ai quali si può raccontare tutto…tanto se lo bevono…come si diceva?…PANEM ET CIRCENSES….
    Anche se il tormentone di Berlusconi della crociata contro i comunisti è legittimo (ognuno sceglie la tecnica che preferisce)ti sei mai chiesto se sia lontanamente etico?
    Bada bene, questo non è moralismo, ma senso civico.

  2. shylock permalink
    30 marzo 2005 22:57

    hai toccato il punto. La politica non è necessariamente etica. Io vorrei che lo fosse, ma, purtroppo, accetto anche il fatto che abbia smesso di esserlo (o, più realisticamente, che per lo più non lo sia mai stata). D’altra parte, è etico che diessini ecc. ecc., sempre pronti a strillare di fronte al pericolo fascista, aiutino la Mussolini ad autenticare le sue firme?
    E poi, se veniamo trattati da ignoranti ma, allo stesso tempo, quel trattamento si rivela elettoralmente vincente, chi ha ragione?

  3. anonimo permalink
    30 marzo 2005 23:24

    Non credi che sia ora di rivalutarla questa benedetta etica? Ciascuno di noi alla fine ne ha una che cerca di seguire nelle sue decisioni quotidiane, a maggior ragione nella vita pubblica ce ne sarebbe bisogno….

    Ti chiedo un’ultima cosa: cosa significa per te avere ragione? Forse poter dire di aver vinto raccontando balle a raffica senza dare l’opportunità a chicchessia di controbattere?
    A me sembra più un atto di forza, un’arrogante prepotenza.

  4. shylock permalink
    31 marzo 2005 09:35

    noi due possiamo anche decidere di restituire importanza all’etica in politica (e nella mia scelta elettoriale l’etica ha ancora importanza) ma non significa che, per incanto, la classe politica italiana divenga portatrice di valori positivi. Ma d’altra parte, poi, anche la politica fondata su una presunta etica, nella storia, ha prodotto mostri.
    Riguardo alla ragione, in una società complessa come la nostra, chi può stabilire chi abbia ragione? E le ragioni non sono necessariamente tante e differenti? E soprattutto, una non esclude automaticamente l’altra. Alla fine, vince non chi ha ragione ma chi ha avuto la capacità di spostare più voti attorno al proprio programma…

  5. 31 marzo 2005 10:02

    Ebu-didascalico.
    Io la vedo così: se gioco in politica con delle regole ispirate ad un’etica vengo sbattuto fuori al primo turno, perchè sono in un campionato dove manca l’arbitro e dunque sono avvantaggiati coloro che giocano sporco.
    La capacità di reazione e di indignazione dell’opione pubblica mi sembra la più efficace contromisura alla corsa verso il basso nello scontro politico.

  6. 31 marzo 2005 10:04

    Ma soprattutto, chi è il simpatico utente anonimo qui sopra? Se non è un mistero che tale deve rimanere, s’intende

  7. anonimo permalink
    31 marzo 2005 10:28

    no, niente mistero…eccomi qui!

    E’ che ancora non riesco a padroneggiare bene le funzioni del blog….ah la tecnologia!

    L’indignazione dell’opinione pubblica: completamente d’accordo: deve sempre essere pronta a farsi sentire e a protestare. Purtroppo il problema è dall’altra parte, in una classe politica completamente autoreferenziale, che non guarda più all’opinione pubblica e che decide a prescindere da questa, seguendo una logica di puro profitto (inteso nel più ampio senso possibile).

    by Stuzzichina

  8. anonimo permalink
    31 marzo 2005 10:29

    come faccio a non apparire più anonimo? Help me please…

  9. shylock permalink
    31 marzo 2005 10:37

    devi inserire, dove dice homepage url, l’indirizzo del tuo blog

  10. shylock permalink
    31 marzo 2005 10:39

    comunque stuzzichina, piacere di averti tra noi

  11. 31 marzo 2005 11:06

    Grazie,
    piacere mio!

  12. shylock permalink
    31 marzo 2005 11:07

    hai visto, ora sei quasi non anonima

  13. anonimo permalink
    31 marzo 2005 11:08

    uffa!!!!!!ho inserito l’indirizzo…ma non cambia nulla….vabbè, amen!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: