Skip to content

23 marzo 2005
by

L’era del totalitarismo radical-chic

ovvero come anche il sesso diviene terreno di conquista per il perbenismo liberal à la park avenue

Il caso da manuale ce lo racconta, sul Corriere online, Maria Laura Rodotà: l’esuberante e poco à la page direttrice della bibbia americana per sole donne, Playgirl, le cui pagine trasudano sessualità da mid-west, sarebbe stata cacciata dalla direzione dopo aver dichiarato di aver votato Bush e non Kerry come tutti si sarebbero da lei aspettato. E’ chiaro che la questione va ben al di là di singole diatribe interne all’editore e riguarda, invece, due mondi contrapposti: da una parte, infatti, la direttrice che propende per il maschio bistecca della prateria, che chiaramente rimanda ai muscoli, agli attribbuti come simpaticamente dice il nostro La Russa, e, di conseguenza, alla forza, alla spada, a Marte, alla guerra preventiva; dall’altra, un editore sicuramente newyorkese, molto upper west side, il cui ideale di maschio è vagamente checca per non offendere le lobby gay, che ama decostruire la propria personalità assieme alla compagna (ex femminista che ora è certo libraia o antiquaria o intrippata per qualche causa giusta per la salvezza del mondo) per non offendere la lobby degli psicanalisti, che veste no logo per non offendere tutti i disperati della terra e che insomma è un pò Venere e quindi un pò mollezza molto diffusa  tra Francia e Germania. Più chiaramente, i liberal scalpitano per conquistare anche il terreno dell’immaginario sessuale diffondendo i loro figurini un pò crocerossini metrosexual e un pò francescani spogliatisi di tutto tranne che dei loro capi prada (senza etichetta, of course). Sono certo che se almeno Michel Foucault fosse ancora vivo, buon anima!, lo avrebbe scritto lui un bel tomo sulla prigionia del piacere nell’era della sinistra al caviale e che se ancora ci fosse, la Scuola di Francoforte, tutta, per intero, avrebbe materiale per un bel seminario sulla devianza politicamente corretta da far direttamente risalire agli orrori/errori dell’illuminismo!

Annunci
6 commenti leave one →
  1. 24 marzo 2005 11:23

    Sopporto tutto, ma non le espressioni (“sinistra al caviale”) che mi riportano alla mente Marcello Veneziani.

  2. anonimo permalink
    24 marzo 2005 12:24

    hai ragione, non si deve dire sinistra al caviale bensì gauche au caviar. ma tanto è roba vecchia perché a parigi esistono solo bo-bo (bohemien bourgeois). devo aggiungere che la mia fonte principale sulle tribù della sinistra francese è l’espresso, e scusate se è poco

  3. anonimo permalink
    24 marzo 2005 12:25

    sono anonimo ma sono sempre io.
    sh.

  4. anonimo permalink
    24 marzo 2005 13:18

    ha proposito di marcello venziani, anche le sue vicende sarebbero degne di un post: il poveraccio, infatti, la cui importante funzione alla rai è stata quella di trovarsi una venticinquenne velina con la quale sostituire l’orami vetusta dolce metà, è stato da quest’ultima violato e profanato in ogni modo. Ella, infatti, avrebbe osato bruciare e tagliuzzare e gettare dalla finestra molti dei preziosi volumi, con autografa chiosa a margine (non so se mi spiego), dell’illustre filosofo raccattapoltrone dell’italica destra.
    A quando i dibattiti sulla cultura di destra, sui libri di destra (e tutti gli altri), sul maschio di destra, sulla femmina tradita? ma bruno vespa non coglie i suggerimenti di questo sodale blog?

  5. anonimo permalink
    24 marzo 2005 13:19

    orrore! togliete subito quel “ha proposito”.
    Brutalizzatemi, ve ne prego!
    sh.

  6. 24 marzo 2005 16:15

    mai e poi mai. Comunque, un libro sulla cultura di destra, argutamente intitolato, se ricordo bene, “La destra e la cultura”, l’ha scritto Marcello Veneziani. Glie ne manderò una copia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: